Archivio tag: Daniele Manin

Monuments to Daniele Manin and Pietro Paleocapa,Venice.

Monuments to  Daniele Manin and Pietro Paleocapa,Venice.

Monument to Daniele Manin,campo Manin 

daniele manin,campo manin,venice

daniele manin,campo manin,venice

Made by Luigi Borro (https://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Borro),in 1865, the statue faces the house where Daniele Manin had lived .The plaque exposed above the house number 2313 recalls that Daniele Manin was born in Venice in a house overlooking over the Rio di San Luca, with the view of the former Campo San Paternian, now called Daniele Manin.
Two bronze sculptures complete the monument: a lion, who sits on the steps,
with large wings outstretched and, above it, the statue of Daniele Manin. The figure is shown standing, leaning on his left foot. The right arm is bent and the hand is hidden on the clothes,a gesture of a man of command .The left hand grasps a roll:The Decree of the Venetian Assembly that in 1849 announce the resistance of the Europe “at any cost” to the siege of the German army.

Daniele Manin, born on May 13, 1804 ,son of a modest lawyer, Peter and Anna Maria Bellotto. His grandfather with Jewish origin had been converted to Catholicism changing the name from Medina to Manin, to pay tribute to the Doge Ludovico Manin the last Doge of Venice.
On 1840 he start the political activity against the Austrians but in 1848 was arrested. On March 17 was released together with Niccolo Tommaseo.

the monument with his ashes,near the basilica di san marco,venice

the monument with his ashes,near the basilica di san marco,venice

On March 23, 1848,is nominated President of the new Republic of Venice,and helped to found the National Italian Society . After the capitulation of Venice on August 22, 1849, Manin fled to Marseilles then Paris.
He died in Paris in September 22, 1857. His ashes rest in Venice, beside the Basilica of San Marco.
Monument to the patriot Pietro Paleocapa.
By Luigi Ferrari (http://www.treccani.it/enciclopedia/luigi-ferrari_(Dizionario-Biografico)/)
on 1873 ,the monument to Pietro Paleocapa initially was placed in campo St.Stephen. Today you can admire it at the communal gardens called Papadopoli.

The particularity of this monument is that the figure is not standing, frontal, ,as the most of the statues of that age.Paleocapa is sitting, in comfortable and informal attitude, with one hand resting on his leg.

 

pietro paleocapa's statue , papadopoli gardens ,venice

pietro paleocapa’s statue , papadopoli gardens ,venice

Pietro Paleocapa was born in Nese, Bergamo, in November 1788 by the family of ancient Greek origins.
After the Ottoman conquest of Crete (Heraklion) in the seventeenth century, his family moved to the Venetian republic.

Participates in the Napoleonic wars in military units of genius, of the Italian Kingdom.He was taken prisoner in the fights against Germany in 1813 but managed to escape and return to Italy.

At the fall of the kingdom of Italy, he withdrew in civil activities by working as a hydraulic engineer on the rivers Brenta, Bachiglione, Adige, Tisza and for the arrangement of the port of Malamocco, in the Venetian lagoon.
Becomes minister of the provisional government of Daniele Manin in 1848. After the end of the Republic of San Marco moved to Turin, where  was elected as member of the Italian parliament of the kingdom  and minister of public works in Casati ,D’Azeglio and Cavour government . He was a proponent of the annexation of Venice to Piedmont.

 

 

By http://dipoco.altervista.org/ -Cercodiamanti
If you search something to change your life. You must decide whether to take action or stay at the point where you are .
All you have to do is to ask a simple question:

Explain to me the whole business?
It will be an honor for me to be your coach in this path if you’ll allow me.
(Mail: [email protected] .it)

Read more : http://ipaddy.altervista.org/the-passages-of-a-price/

Daniele Manin ,Niccolo Tommaseo , Pietro Paleocapa .

Daniele Manin ,Niccolo Tommaseo , Pietro Paleocapa.

 Ognuno  dei tre rivoluzionari del 1848, Daniele Manin ,Niccolo Tommaseo , Pietro Paleocapa ha a Venezia il proprio  monumento  ricordo della loro lotta per la libertà.

Sanesi-La proclamazione della Repubblica di San Marco,1848 - litografia -1850

La proclamazione della Repubblica di San Marco

… Repubblica di San Marco fu uno Stato, costituito a Venezia a seguito dell’insurrezione della città contro il governo austriaco il 17 marzo 1848. Mentre la Lombardia e la parte del Veneto ancora libera scelsero la fusione col Regno dell’Alta Italia, a Venezia, nonostante Manin e Tommaseo cercassero invano di rinviare la questione istituzionale alla fine della guerra, Castelli, Paleocapa e Avesani spinsero per la fusione, ratificata dall’Assemblea il 4 luglio 1848. Manin invitò i più fedeli repubblicani ad accettare la fusione …

http://it.wikipedia.org/wiki/Repubblica_di_San_Marco MARCO

niccolo tommaseo campo santo stefano,venezia

niccolo tommaseo campo santo stefano,venezia

Il monumento di Niccolo Tommaseo
Si trova nel campo Santo Stefano,nel sestiere di San Marco,opera di Francesco Barzaghi
( http://www.treccani.it/enciclopedia/francesco-barzaghi_(Dizionario-Biografico)/ ) ,1882.
Gli veneziani hanno nominato questa statua sin da inizio “cagalibri”.Il sopranome viene
dalla pila di libri mesa come sostegno al di sotto della scultura, per conferirli più stabilità.

Niccolo Tommaseo
Nato nel 1802 ,a Sibenik (Sebenico), Dalmazia (allora possedimento veneziano,oggi Croazia),figlio di Girolamo e Caterina Chevessich. Studio a Spalanto poi a Padova e Milano.
Nel 1827 si trasferi a Firenze dove pubblico il dizionario di sinonimi.Lo troviamo poi in Francia 1838 e Corsica 1840.Ritorna a Venezia nel 1839.Dopo un discorso contro la censura , la libertà di stampa ,e, per le sue posizioni anti austriache viene arrestato ,poi liberato dal popolo durante l’insurrezione contro gli austriaci,insieme a Danielle Manin .
Entro a fare parte del governo di Danielle Manin ,della reppublica di San Marco nel 1848.
Fu ministro nel governo provvisorio,e ambasciatore a Parigi.
Dopo la capitolazione di Venezia 1849 si rifugio a Corfu poi a Torino,1854.
Muore a Firenze nel 1874 ,in povertà e sofferenza, ammalato di sifilide che lo porta alla cecità.

Per la lessicografia Italiana scrive: Nuovo dizionario dei sinonimi della lingua italiana (1830),Dizionario della lingua italiana (4 vollumi). Nell’ambito degli studi etnografici la raccolta dei “Canti popolari toscani, corsi, illirici e greci” (4 vollumi). Altre oprere: Il Perticari confutato da Dante (1825),Commento alla Divina commedia (3 vollumi),Racconti biblici e Meditazioni sui Vangeli  (1970), I santi Evangeli.

Monumento a Danielle Manin ,Campo Manin

Daniele Manin-Campo Manin -Venezia

Daniele Manin-Campo Manin -Venezia

Opera di Luigi Borro ( http://www.treccani.it/enciclopedia/luigi-borro_(Dizionario-Biografico)/ ) ,1865,la statua è rivolta verso la casa in cui abitò Danielle Manin .La targa esposta sopra il civico 2313 ,ricorda che Daniele Manin è nato a Venezia in una casa affacciata oltre il Rio di San Luca, con vista sul ex Campo San Paternian , adesso intitolato a Daniele Manin.
Due sculture in bronzo completano il monumento: un leone, che siede sui gradini,
con le grandi ali spalancate e, sovrastante, la statua di Daniele Manin.La figura è rappresentata in piedi, appoggiata sul piede sinistro.Il braccio destro è piegato e la mano nascosta nell’abito , gesto dell’uomo di comando e la mano sinistra stringe un rotolo.(Il Decreto dell’Assemblea Veneziana che nel 1849 annunciava all’Europa la resistenza “ad ogni costo” all’assedio dell’esercito tedesco).

la tomba di daniele manin ,basilica di san marco,esterno.

la tomba di daniele manin ,basilica di san marco,esterno.

Daniele Manin ,nato il 13 maggio 1804 figlio di un modesto avocato ,Pietro e di Anna Maria Bellotto .Suo nonno ,di origine ebraica ,si converte al cattolicesimo cambiando il cognome da Medina a Manin ,per rendere omaggio al doge Ludovico Manin ultimo doge della Repubblica di Venezia.
Dal 1840 inizio l’attività politica anti austriaca e nel 1848 viene arrestato.Il 17 marzo viene liberato insieme a Niccolo Tommaseo.
Il 23 marzo 848 e nominato presidente della repubblica Veneta.Contribuì a fondare la Società nazionale italiana.In seguito ala capitolazione di Venezia 22 agosto 1849,Manin fugge a Marsiglia poi a Parigi. Mori a Parigi il 22 settembre 1857 .Le sue ceneri riposano a fianco della basilica di San Marco.
Monumento al’ingegnere idraulico e patriota Pietro Paleocapa.

pietro paleocapa

pietro paleocapa

Opera di Luigi Ferrari ( http://www.treccani.it/enciclopedia/luigi-ferrari_(Dizionario-Biografico)/ ) 1873, monumento a Pietro Paleocapa fu collocato nel campo S. Stefano . Oggi si può ammirare presso i giardini comunali Papadopoli.La particolarità di questo monumento è che la figura non e frontale in piedi. Paleocapa è seduto in atteggiamento
comodo e informale ,con una mano appoggiata sulla gamba.

Pietro Paleocapa nacque a Nese ,Bergamo, nel novembre 1788 da famiglia di antiche origini greche .Dopo la conquista ottomana di Creta (Candia) nel XVII secolo la sua famiglia si trasferì nella repubblica Serenissima.

Partecipa alle guerre Napoleoniche nel corpo del genio militare del Regno italico.
Fu fatto prigioniero nella campania di Germania del 1813 ma riesce a fuggire e tornare in Italia.Alla caduta del regno Italico ,si ritira nelle attività civili lavorando come ingegnere idraulico sui fiumi Brenta , Bachiglione ,Adige,Tibisco e per la sistemazione del porto di Malamocco, nella laguna veneta.
Diventa ministro del governo provvisorio di Daniele Manin nel 1848.Dopo la fine della Repubblica di San Marco si trasferì a Torino dove viene eletto deputato al parlamento del regno Italiano e ministro dei lavori pubblici nei governi Casati,D’Azeglio e Cavour.Fu fautore dell’annessione di Venezia al Piemonte.
Costruì  la grande parte della rete ferroviaria Piemontese e contribui alla costruzione del canale di Suez.Ha scritto diversi taratati in materia idraulica e ferroviaria.

Divenuto cieco, fu costretto a lasciare l’incarico ai Lavori Pubblici, restando ministro senza portafoglio.Muore a Torino ,nel 1868, all’età di ottanta anni .

————————————————————————————————–

 

Cerchi un lavoro extra che può diventare anche un attività in proprio?

Potrebbero essere interessanti per te ? Un reddito supplementare/alternativa professionale, un reddito continuativo ed a lungo termine,essere il proprio capo, compensi commisurati ai risultati…

leggi di più   http://ipaddy.altervista.org/lavoro-extra/